Riscatti previdenziali

Riscatto ai fini previdenziali dei servizi prestati nelle Forze Armate e dei corsi di formazione

A seguito di numerose richieste di chiarimento pervenute, occorre ribadire che i servizi prestati nelle forze armate in qualità di VFP1, VFP4, VFB e VFA sono utili ai fini pensionistici.

In tal senso dispone l’articolo 5 comma 5 del Decreto Legislativo 165/97 che recita “l’Amministrazione provvede al versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali previsti dalla normativa vigente” (deve essere annotato su foglio matricolare)

Gli stessi periodi vanno riscattati, con istanza a parte, ai fini dell’indennità di buonuscita.

I periodi relativi ai corsi di formazione per agente, vice ispettore, a decorrere dal 1/1/1998 vanno invece riscattati ai fini pensionistici.

Pertanto l’interessato dopo la nomina in ruolo dovrà produrre se vuole:

  • la domanda di riscatto ai fini di buonuscita del periodo di volontario e anche di allievo;
  • la domanda di riscatto ai fini pensionistici del periodo del corso;
  • A scopo puramente esemplificativo, si fa presente che l’onere del riscatto del periodo di Allievo Agente ai fini pensionistici, ammonta a circa 4.000,00 €.